Risposta del Comune di Milano alle nostre osservazioni

Rendiamo pubblica la risposta del Comune di Milano in merito alle nostre osservazioni sul procedimento di spostamento di 26 banchi in coda la mercato.

Ancora una volta l'Amministrazione Comunale scarica sugli ambulanti  la responsabilità di individuare un area in cui spostare la Fiera di Sinigaglia.  Per anni abbiamo visto la Giunta Moratti fare questo giochetto, farci proporre delle aree per poi bocciarle. E' inaccettabile vedere questi atteggiamenti da una Giunta che si è dichiarata dalla parte di tutti i cittadini. Probabilmente anche per loro esistono cittadini di serie A e di serie B. Che vergogna!!

 

Al sig. Elvezio Zanetti

C/o associazione fiera di Sinigaglia
.

Oggetto: M.s.s. via Valenza ( ex Darsena ) - Avvio procedimento ai sensi dell'art. 7/8 della L. 241/90 modificato dall'art. 10
bis della L. 15/05

In merito alla nota pervenuta via mail dal sig. Elvezio Zanetti in data 20.3.2013 riferita all'oggetto, si puntualizza quanto segue:

Premessa
Nell'area dell'ex scalo Ferroviario di p.ta Genova dal 06.8. 2005 è posizionato in via provvisoria , il mercato/fiera c.d. di Sinigallia che si svolgeva nell'area della Darsena.

Lo spostamento è avvenuto in forza del provvedimento 454 del 13 luglio 2005 assunto dall'allora Sindaco in qualità di Commissario per l'emergenza del traffico e della mobilità nella città di Milano al fine di permettere la realizzazione del parcheggio pubblico interrato sotto l'area della Darsena.

Fatta questa breve premessa, in relazione alla nota vicenda e alle vicissitudini che riguardano la realizzazione del parcheggio in discorso, a partire dalla fine del 2006 sono iniziate a pervenire richieste di spostamento in altra sede.
Tali richieste erano motivate dall'incertezza venutasi a determinare in ordine alla definitiva collocazione del mercato e principalmente rispetto alla scarsa valenza commerciale del sito provvisorio..

Ad oggi l'impegno profuso per trovare un'area diversa su cui allocare il mercato: capiente e condivisa con il Consiglio di zona, cittadini, Vigilanza e Operatori di mercato non ha trovato esito.

Riconfermiamo la nostra disponibilità a valutare proposte di siti alternativi provenienti dagli operatori come per il resto è stato fatto in ordine ad un'indicazione ricevuta dal consiglio di zona nel mese di gennaio u.s. purtroppo, con esito negativo in ordine alla capienza dell'area proposta.

Quanto allo spostamento provvisorio per le giornate del 30 marzo e 6 e 13 aprile di circa 26 banchi , causa richiesta della proprietà, gli uffici hanno lavorato per trovare una soluzione percorribile in coda al mercato, area peraltro, utilizzata fino ad alcuni mesi fa.

In ragione delle osservazioni pervenute a seguito dell'avvio del procedimento consegnatovi il 16.3.u.s. ed atteso l'impegno assunto dall'amministrazione Comunale nei confronti della proprietà dell'area si conferma lo spostamento provvisorio dei 26 operatori.

Tuttavia, per limitare al minimo i disagi l' amministrazione propone di assegnare i posti vacanti in fase di spunta dando priorità agli operatori titolari prima di assegnarli agli spuntisti.

Si rimane in attesa di vostre considerazioni al fine di dare disposizioni puntuali agli Ispettori di mercato.

Cordiali saluti
Dott. Francesco Amato